fbpx

Sottosettori chiave dell’ecosistema della cannabis medica

Il movimento globale della cannabis medica sta rapidamente scuotendo i settori della biotecnologia/pharma, della canapa e della CBD e dell’agro-tecnologia. Oggi il movimento è sostenuto dalla legislazione favorevole, dall’accettabilità sociale e dal riconoscimento medico. Per approfondire ulteriormente questo tema, analizziamo i quattro sottosettori  inclusi nel nostro Rize Medical Cannabis and Life Sciences UCITS ETF. Parleremo anche nella metodologia trasparente e disponibile al pubblico, che prevede l’eliminazione delle aziende attraverso un processo di due diligence a due livelli. Difatti, le aziende che sono considerate non conformi alle leggi statali o federali e/o direttamente coinvolte nella produzione e/o distribuzione di cannabis per il mercato del consumo ricreativo (per adulti) vengono escluse.

 

  1. Biotecnologia/Farmaceutico
  2. Big Pharma
  3. Canapa e CBD
  4. Agricoltura Tecnica e Forniture

 

Biotecnologia/Farmaceutico

Questo sottosettore comprende le aziende che hanno una quota significativa delle loro entrate derivanti da, e/o una quota significativa delle loro spese associate alla ricerca dei cannabinoidi, al sistema degli endocannabinoidi e allo sviluppo e alla vendita di cannabis medica e/o di prodotti farmaceutici che trattano una varietà di sintomi e condizioni mediche. Tali aziende utilizzano processi, organismi, cellule o componenti cellulari sintetici o biologici per creare nuove scoperte e tecnologie mediche o per migliorare quelle vecchie. Le aziende di questa categoria possono impegnarsi in una varietà di attività, ma molte avranno una forte attenzione alla ricerca e allo sviluppo di attività come nuovi metodi di somministrazione, nuove formulazioni, generazione di brevetti e simili obiettivi finali che hanno applicazioni mediche.

Questo settore comprende anche aziende verticalmente integrate che coltivano cannabis e/o producono e vendono cannabis e/o prodotti derivati dalla cannabis prevalentemente per uso medico/terapeutico, ricerca biotecnologica e/o produzione di prodotti farmaceutici.

Questo è il più grande settore della cannabis negli Stati Uniti e sta guadagnando attenzione, dato che i governi, le università e le aziende private investono di più nella ricerca dei cannabinoidi, nel sistema degli endocannabinoidi e nel potenziale dei farmaci derivati dalla cannabis.

Big Pharma

Per la maggior parte, Big Pharma hanno guardato l’industria dall’esterno, ma ora stanno riconoscendo che un’ulteriore legalizzazione della cannabis e dei prodotti derivati dalla cannabis per uso medico/terapeutico e dei prodotti farmaceutici può mettere in discussione i loro profitti. Di conseguenza, le aziende del settore sono aziende che, stanno facendo incursioni nel settore attraverso lo sviluppo o l’acquisizione di brevetti, partnership di distribuzione e studi clinici sponsorizzati. Queste aziende hanno quindi una percentuale distinta, ma non necessariamente significativa, delle loro entrate o delle loro spese associate all’industria globale della cannabis. Molti prevedono che Big Pharma entrerà inevitabilmente nello spazio nel prossimo futuro. Tali mosse accelererebbero ulteriormente la comprensione e la fiducia del pubblico nell’uso e nell’applicazione della cannabis e dei prodotti derivati dalla cannabis per uso medico/terapeutico e farmaceutico.

Canapa e CBD

Questo sotto-settore comprende le aziende che si occupano principalmente dell’applicazione industriale della canapa e/o del mercato CBD per il consumo al dettaglio orientato a settori come la salute e il benessere. La canapa (a volte chiamata “canapa industriale”) è un ceppo della pianta di Cannabis sativa che viene definita come cannabis con meno dello 0,30% di THC. La canapa ha una concentrazione più alta di CBD e ha una miriade di applicazioni commerciali che includono, ma non si limitano, ai tessuti, all’abbigliamento, ai biocarburanti, alle plastiche biodegradabili, ai materiali da costruzione, alle parti di automobili, al cibo e alle bevande.

Agricoltura Tecnica e Forniture

Questo sottosettore comprende le aziende che utilizzano le moderne tecnologie per aumentare il rendimento della cannabis o migliorare la qualità della pianta. Queste includono sistemi di coltivazione automatizzati, serre, prodotti agricoli, nutrienti, idroponica, sistemi di fertilizzazione, terreni, sensori di temperatura e umidità, immagini aeree e tecnologia GPS. Questi sistemi possono contribuire a ridurre l’impatto degli ecosistemi naturali, aumentare la sicurezza dei lavoratori e diminuire la necessità di utilizzare acqua, fertilizzanti e pesticidi.

 

ETF correlato

FLWR: Rize Medical Cannabis and Life Sciences UCITS ETF

 

Referenze

  1. New Frontier Data, Classification Methodology, Pages 7-8, 2019. Available at: https://rizeetf.com/wp-content/uploads/2020/02/FLWR_NFD_Industry_Classification.pdf
  • 1
  • 2
  • 3

Select Your Country

United Kingdom
Germany
Italy
Switzerland
Austria
Denmark
Finland
Ireland
Luxembourg
Netherlands
Norway
Spain
Sweden

Select Your Investor Type

======