fbpx
      Come Acquistare

          Note dalla frontiera: Sette osservazioni dall’avanguardia dell’industria della cannabis

          ARTICOLO IN PRIMO PIANO

          Da John Kagia, Chief Knowledge Officer, New Frontier Data.

          Nelle ultime quattro settimane, ho partecipato a tre conferenze sulla cannabis: La The Marijuana Business Conference (cioè MJBiz, la più grande convention annuale sulla cannabis del settore, che ha attirato circa 35.000 visitatori per un nuovo record di presenze, il Luxury Meets Cannabis Conference (uno show di due giorni che si concentra sulla fascia premium del mercato), e Revelry 2021 (una conferenza di un giorno che presenta la nascente industria legale della cannabis di New York).

          La portata della crescita dell’industria era in piena mostra alla MJBizCon, il più grande evento annuale fino ad oggi. I produttori di attrezzature hanno esposto soluzioni all’avanguardia per la coltivazione, la lavorazione, la produzione e il confezionamento, dimostrando l’impressionante scala a cui l’automazione sta iniziando a sostituire i compiti manuali. LMCC, uno show intimo tenutosi nell’elegante Fashion District di New York, ha messo in mostra aziende di benessere, cosmetica e cura della pelle di prima qualità, e ha presentato nuovi arrivati come Phillipe Cousteau – che, in collaborazione con sua moglie Alexandra Cousteau, hanno lanciato Seaweed Naturals, una linea di prodotti per la pelle e ingestione a base di alghe. In un’unica giornata piena di appuntamenti, Revelry 2021 (una conferenza d’affari focalizzata sul mercato di New York) ha visto la partecipazione di leader nazionali e statali del settore, regolatori e legislatori che rappresentano la gamma dalle licenze e dalla conformità al branding e alla cultura. Una folla in piedi per un orientamento intensivo ha sottolineato l’ampio interesse per il mercato ricco di opportunità di New York.

          Essendo le prime conferenze sulla cannabis a cui ho partecipato dal febbraio 2020 a causa delle interruzioni di COVID-19, gli spettacoli hanno offerto intuizioni acute su alcuni cambiamenti che stanno trasformando attivamente il settore.

           

          La legalizzazione federale non è una priorità per la maggior parte degli operatori.

          Nonostante il dibattito concentrato sulla legalizzazione federale a Washington, D.C., e tra i circoli di investitori, la maggior parte degli operatori sono più concentrati sui loro mercati locali e sulle opportunità di crescita a breve termine. La riforma delle leggi federali accelererebbe la crescita del mercato, ma anche senza di essa, i mercati statali sono posizionati per una crescita a breve termine molto forte. Riconoscendo che qualsiasi mossa federale importante aprirebbe il mercato a giocatori non endemici, le aziende con cui New Frontier Data ha parlato si stavano concentrando sulla cattura di quote di mercato, sulla costruzione di una scala operativa o sullo sviluppo di nuove innovazioni durante la persistente incertezza sui tempi e sulla portata dell’azione del Congresso. In particolare, anche con l’ulteriore complessità creata dalla proibizione federale, la maggior parte degli operatori erano molto ottimisti sulle prospettive di crescita del mercato; mentre vorrebbero vedere i cambiamenti promulgati nelle leggi federali, pochi erano concentrati sulla legalizzazione nazionale come una priorità strategica a breve termine.

          New York sarà l’epicentro dell’industria.

          Il mercato di New York sta diventando diverso da qualsiasi cosa sia stata vista prima. Ci sono segni di cannabis ovunque a New York – dalle persone di tutte le età che consumano per le strade, ai camion che vendono prodotti a base di cannabis a pochi isolati da Times Square, e l’iconografia della cannabis a tema newyorkese sui souvenir e sull’abbigliamento venduto da venditori ambulanti e negozi di souvenir. Essendo la città più densamente popolata d’America, l’emergere della cannabis dall’ombra metterà i newyorkesi più vicini alla cannabis legale di quanto non lo siano i consumatori di altre parti del paese. Inoltre, essendo la città più popolosa del paese e la sua destinazione principale per i turisti nazionali e internazionali, un mercato di New York operativo esporrà più visitatori e i mercati finanziari del mondo alla cannabis legale in un mercato che definisce il “cultural cool”. È difficile sopravvalutare l’influenza che la città potrebbe avere per la cannabis su scala globale.

           

          L’automazione e la digitalizzazione stanno rendendo la cannabis un’industria guidata dai dati.

          Tra le grandi sfide dell’industria all’inizio c’era la mancanza di dati che potevano essere sfruttati per aiutare a guidare le decisioni politiche e commerciali. I requisiti per i sistemi di tracciamento dal seme alla vendita e per i sistemi di segnalazione centralizzata dei punti vendita hanno aiutato ad accumulare rapidamente i dati sugli operatori al dettaglio, anche se la maggior parte delle altre aree sono rimaste sottoservite. Questo sta cambiando rapidamente, dato che l’automazione penetra profondamente nella catena di approvvigionamento, creando nuove e significative capacità di raccolta dei dati. Dai sistemi di gestione della grow room all’estrazione, alla polimerizzazione, alla produzione e al confezionamento, le macchine vengono lentamente integrate nelle operazioni del settore, e di conseguenza generano informazioni preziose per aumentare l’efficienza, perfezionare i processi e alimentare l’innovazione guidata dai dati.

           

          La marea sta girando sulla potenza come punto di riferimento della qualità.

          Dopo decenni in cui i coltivatori hanno inseguito i ceppi più potenti per servire i consumatori più pesanti e più frequenti, un numero crescente di marchi si sta invece concentrando sulla parte bassa del mercato. La crescente disponibilità di prodotti a basso dosaggio è particolarmente importante per due gruppi di consumatori: i nuovi consumatori che usano la cannabis per la prima volta, e i consumatori che vogliono usare la cannabis per il mantenimento del benessere, ma che non vogliono che i benefici del benessere siano accompagnati da un forte sballo. L’aumento della qualità e della selezione dei prodotti a basso dosaggio sarà determinante per la prossima fase di crescita dell’industria.

           

          La lotta per l’equità sociale avrà un aspetto diverso nei mercati della costa orientale.

          I potenziali candidati alla licenza di equità sociale a New York hanno il doppio vantaggio di imparare dalle lotte collettive dei programmi di equità sociale (SE) in altri stati, e il tempo di preparare una campagna di advocacy ben prima della promulgazione dei regolamenti o del rilascio delle licenze. Nella maggior parte degli altri mercati, i candidati alle licenze SE sono stati coinvolti tardi nel processo, limitando il loro tempo per mobilitare le risorse necessarie per assicurarsi una posizione competitiva nel mercato, portando molti di loro a lottare, e quindi i programmi SE a sottoperformare. Con l’impegno di New York di rilasciare fino alla metà delle licenze ai candidati SE, e con le minoranze e le comunità svantaggiate che già lottano per assicurare regole eque, la lotta per un’industria socialmente diversificata e inclusiva avrà un aspetto diverso a New York rispetto ad altri stati, e potrebbe servire come modello per i mercati che legalizzeranno in futuro.

          La frammentazione dell’industria offre opportunità sempre più ampie per la specializzazione degli eventi.

          In sette anni dal lancio dei primi mercati statunitensi per l’uso degli adulti, è diventato sempre più difficile per qualsiasi singolo tendone coprire l’industria. MJBiz, con più di 1.300 espositori, offre un ambiente eccellente per esaminare lo spettro dell’industria. Per i nuovi arrivati nel mondo della cannabis, MJBiz e altre grandi fiere del settore forniscono un orientamento espansivo e coinvolgente alle molte sfaccettature dell’industria. Per gli operatori più esperti e specializzati, tuttavia, la scelta di partecipare a spettacoli più piccoli e mirati come LMCC, Revelry 2021, o MJ Unpacked (una conferenza focalizzata sul marchio offerta in parallelo a MJBiz) può rivelarsi più preziosa per una formazione mirata e la costruzione di relazioni. Con gli sconvolgimenti di COVID-19 per i viaggi di conferenza e i budget di marketing, New Frontier Data prevede un robusto ritorno dei viaggi d’affari nel 2022, anche se le aziende saranno più selettive riguardo agli eventi in persona a cui partecipare. Gli eventi più piccoli e focalizzati a livello regionale sono posizionati per fare particolarmente bene con il lancio e la crescita di nuovi mercati sulla costa orientale e tra gli stati del Midwest.

           

          La normalizzazione sta accelerando.

          Dopo aver visitato cinque città in tre settimane, i segni della normalizzazione della cannabis nella società americana possono essere trovati ovunque. Dalle strade fiancheggiate da cartelloni pubblicitari sulla cannabis, o dalle pubblicità dei dispensari in cima ai taxi di Las Vegas, ai libri e alle riviste a tema cannabis esposti nelle librerie degli aeroporti e agli scaffali dedicati al CBD che compaiono nei negozi di alimentari e nei negozi specializzati, la cannabis è presente nei mercati legali in modo molto più prominente di quanto non fosse nella norma pre-pandemia. I consumatori riferiscono anche un’esposizione più frequente alla cannabis: Alcuni hanno menzionato parenti o amici che usano apertamente la cannabis per curare una malattia, mentre altri hanno citato la fine dei test antidroga sul posto di lavoro nelle loro aziende. Molti hanno anche menzionato come l’accesso alla cannabis legale abbia ridotto il loro consumo. Presi insieme, i cambiamenti nel comportamento dei consumatori – insieme alla crescente accettazione sociale della cannabis legale – stanno accelerando l’adozione della cannabis nella società americana. Il roadshow della stagione ha affermato che – nonostante gli sconvolgimenti della pandemia nell’economia e le continue sfide create dall’illegalità federale della cannabis – la normalizzazione della cannabis in America sta accelerando con l’espansione dell’accesso legale, le imprese innovano le esperienze dei consumatori e la società americana concede lentamente ma costantemente alla cannabis un posto in Main Street e al tavolo della cucina.

           

          Questo articolo è stato prodotto da New Frontier Data. Rize ETF Ltd non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia di alcun tipo, espressa o implicita, circa la completezza, l’accuratezza, l’affidabilità o l’idoneità delle informazioni contenute in questo articolo.

           

          ETF correlato:

          FLWR: Rize Medical Cannabis and Life Sciences UCITS ETF

           

          Referenze:

          1. New Frontier Data, “Notes from the Frontier: Seven observations from the leading edge of the cannabis industry”, November 2021. Available at: https://newfrontierdata.com/cannabis-insights/notes-from-the-frontier-seven-observations-from-the-leading-edge-of-the-cannabis-industry/
          • 1
          • 2
          • 3

          Select Your Country

          United Kingdom
          Germany
          Italy
          Switzerland
          Austria
          Denmark
          Finland
          Ireland
          Luxembourg
          Netherlands
          Norway
          Spain
          Sweden

          Select Your Investor Type

          ======