Come Acquistare
          7 min. di lettura
          Sustainability, green future, double materiality

          Doppia Materialità: un approccio completo per valutare la sostenibilità

          Global Sustainable Infrastructure

          Scritto da: Félix Boudreault

          Pubblicato da: 22 December 2023

          Close

          Related

          Punti chiave

          Le valutazioni ESG tradizionali sono state criticate perché si concentrano principalmente sul modo in cui le questioni climatiche e sociali influiscono sulle operazioni di un'azienda, ma non sul suo impatto netto.

          Il principio della Doppia Materialità invece distingue tra "come si fanno le cose" (performance operativa) e "cosa si fa" (impatto del prodotto).

          La performance operativa si concentra sull'adesione dell'azienda ai principi della sostenibilità, mentre l'impatto del prodotto valuta i contributi dei suoi prodotti e servizi principali alle sfide della sostenibilità.

          Incorporare le valutazioni di Doppia Materialità aiuta gli investitori e gli stakeholder a identificare le aziende che eccellono nelle prestazioni e nell'impatto dei prodotti, contribuendo in ultima analisi alla sostenibilità.

          Articolo in primo piano

          Nel nostro webinar introduttivo per il Rize Global Sustainable Infrastructure UCITS ETF, abbiamo introdotto il concetto di “Doppia Materialità”. In questo blog, approfondiamo la Doppia Materialità e come essa è integrata nell’indice Foxberry SMS Global Sustainable Infrastructure USD Net Total Return. Spiegheremo in che modo risolve le sfide inerenti agli investimenti ESG tradizionali e illustreremo la sua applicazione pratica in scenari reali. Esploreremo insieme l’evoluzione dell’analisi di Doppia Materialità e la sua importanza emergente nel panorama degli investimenti sostenibili.

          Sustainability, global infrastructure, Singapore airport

          Il Problema

          Negli ultimi anni le tematiche ESG hanno acquisito una posizione di rilievo per aziende e investitori, a causa della crescente preoccupazione per le sfide della sostenibilità e per l’impatto delle aziende sul pianeta e sulle persone. I criteri ESG, volti a valutare le aziende in base alle loro pratiche ambientali, sociali e di governance, hanno svolto un ruolo cruciale nell’inquadrare la responsabilità e l’affidabilità delle aziende. Recentemente, tuttavia, il mondo ESG è sotto attacco. Lasciando da parte la politica, una critica costruttiva che è stata sollevata riguarda il fatto che la valutazione ESG si concentra prevalentemente sul modo in cui le questioni climatiche e sociali influenzano le operazioni dell’azienda – in altre parole, fornendo solo una prospettiva “outside-in”. Se da un lato questa prospettiva è utile per riconoscere e gestire tali rischi, dall’altro tende a non affrontare il modo in cui un’organizzazione può creare un cambiamento positivo per il pianeta e la società in generale (ovvero la prospettiva “inside-out”).

          In altre parole, i criteri ESG tendono a porre l’accento sul “come si fa” qualcosa, ma manca di una visione globale che includa il “cosa si fa”, e che tenga conto cioè dell’impatto netto dell’azienda e/o dei suoi prodotti e servizi sulla società.

            • “Come si fa” (Prospettiva outside-in): Questa prospettiva si concentra sul modo in cui le questioni ambientali e sociali esterne influenzano le operazioni di un’azienda. Si tratta del modo in cui un’impresa gestisce le sue operazioni e i suoi processi, in risposta a queste sfide. Ad esempio, comprende il modo in cui un’azienda riduce la propria impronta di carbonio, garantisce pratiche di lavoro eque o implementa una governance etica. Questo approccio è principalmente incentrato sul rischio, valutando come i fattori esterni influenzino la sostenibilità dell’azienda.
            • “Cosa fai” (Prospettiva inside-out): L’approccio “cosa si fa”, invece, analizza l’impatto che i prodotti o i servizi di un’azienda hanno sulla società e sull’ambiente. Si tratta della natura intrinseca dell’azienda stessa e del suo contributo (positivo o negativo) alle sfide della sostenibilità. Per esempio, un’azienda che produce energia rinnovabile contribuisce positivamente alla sostenibilità ambientale (cosa fa), indipendentemente dalle sue pratiche operative interne (come lo fa). Questa prospettiva valuta l’impatto netto delle principali attività di un’azienda sul mondo.

          Per affrontare efficacemente queste sfide, il team di Sustainable Market Strategies (SMS) utilizza il concetto di “Doppia Materialità”, presentando un approccio più ampio e sfumato alla valutazione della sostenibilità. Ciò significa che la nostra valutazione non si limita a considerare l’impatto dei rischi esterni sulle attività di un’azienda, ma riconosce anche il potenziale significativo dei prodotti e dei servizi di un’azienda nel promuovere cambiamenti ambientali e sociali positivi. Questo duplice approccio ci consente di fornire un quadro più completo dell’impatto complessivo della sostenibilità di un’azienda.

          La Soluzione

          Approfondendo il concetto di Doppia Materialità, bisogna considerare le sue due componenti distinte: Performance operativa e Impatto del prodotto.

           

          Double Materiality two distinct components

           

          Performance operativa

          La performance operativa si concentra sulla capacità di un’azienda di gestire la propria attività in linea con solidi principi di sostenibilità. Questo aspetto si concentra sulla capacità di un’azienda di gestire i propri rischi ESG “materiali”. Si tratta di preoccupazioni legate all’impatto ambientale, alle pratiche di lavoro e alla governance etica, a seconda del settore in cui opera l’azienda.

          Per esempio, le emissioni di gas serra possono essere un parametro particolarmente rilevante per un produttore di cemento, mentre potrebbero non esserlo per un’azienda di software. Al contrario, una metrica fondamentale per l’azienda di software potrebbe essere la privacy dei dati, che potrebbe non essere altrettanto rilevante per il produttore di cemento. La performance operativa esamina la conformità dell’azienda agli standard ESG.

          L’esame della performance operativa di un’azienda può consentire un engagement efficace. Dopo aver identificato le aree di debolezza, le strategie di engagement possono essere adattate alle aree in cui le prestazioni operative dell’azienda non sono all’altezza degli standard di sostenibilità. Gli investitori possono influenzare l’azienda a modificare pratiche specifiche per migliorare la sua sostenibilità operativa.

          Impatto del prodotto

          L’impatto del prodotto si concentra, appunto, sull’impatto dei prodotti e dei servizi di un’azienda sulla sostenibilità e sulla società.

          Valutare l’impatto dei prodotti e dei servizi di un’azienda può essere difficile quando questi non sono allineato con gli obiettivi di sostenibilità (si veda l’esempio dell’azienda produttrice di tabacco Philip Morris). Per queste aziende, le opportunità di miglioramento sono limitate, poiché è improbabile che l’azienda cambi il suo prodotto o servizio principale. Tuttavia, questo può aiutare gli investitori a identificare le aree di esclusione per i loro portafogli.

          Esempi

          I seguenti esempi illustrano l’importanza di considerare entrambi gli aspetti della Doppia Materialità: le prestazioni operative e l’impatto del prodotto.

          Schneider Electric

            • Performance operativa: Schneider Electric si dimostra leader, in particolare grazie all’uso massiccio di energia rinnovabile e alle politiche di approvvigionamento sostenibile.
            • Impatto del prodotto: L’attività principale di Schneider Electric è la produzione di soluzioni per l’efficienza energetica attraverso la gestione digitale dell’energia. I prodotti dell’azienda sono essenziali affinché le nostre città e infrastrutture possano effettuare la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

          Schneider Electric eccelle in entrambi gli aspetti della Doppia Materialità.

           

          Philip Morris

            • Performance operativa: Philip Morris riceve alti riconoscimenti dalle agenzie di rating ESG per la sua esemplare Performance operativa, che comprende solide pratiche di sostenibilità e una gestione efficace dei rischi ESG.
            • Impatto del prodotto: Il prodotto principale dell’azienda, le sigarette, è ampiamente riconosciuto come dannoso per la salute.

          Philip Morris è forte dal punto di vista operativo, ma i prodotti principali dell’azienda compensano in parte questo impatto.

           

          JinkoSolar:

          Sebbene i prodotti di JinkoSolar abbiano un impatto positivo sulla transizione energetica, l’impatto è mitigato dal track record dell’azienda in materia di diritti umani e diritti del lavoro nelle sue operazioni. Impegnarsi con le aziende coinvolte in controversie può, in alcuni casi, convincerle a migliorare le loro pratiche operative.

           

          Monster Beverage:

            • Performance operativa: La trasparenza dell’azienda è limitata, mancano informazioni dettagliate sui rischi dei fornitori e la produzione è esternalizzata con un vago Codice di condotta per i fornitori.
            • Impatto del prodotto: Le bevande energetiche di Monster Beverage hanno uno scarso valore nutrizionale, un elevato contenuto di zuccheri e caffeina sintetica, che contribuiscono ad effetti negativi sulla salute come l’ipertensione e l’obesità.

          Monster Beverage ha problemi sia a livello di prodotto che di operazioni. È importante notare che il miglioramento generale è difficile perché, anche con le strategie di engagement, concentrarsi solo sui miglioramenti operativi non risolverà i problemi fondamentali associati ai loro prodotti.

           

          Il grafico a matrice sottostante fornisce una rappresentazione visiva, posizionando queste aziende in base alla loro Performance operativa (asse orizzontale) e al loro impatto (asse verticale).

          Double Materiality matrix for companies

          L’utilizzo di un framework di Doppia Materialità aiuta a valutare in modo completo il contributo complessivo di un’azienda alla sostenibilità e alla società, distinguendo efficacemente tra quelle che eccellono sia nella Performance operativa che nell’Impatto del prodotto e quelle che possono essere carenti in una o entrambe le dimensioni. È possibile che le aziende si spostino verso la destra migliorando la Performance operativa grazie alle strategie di engagement, mentre l’Impatto in genere resta relativamente stabile.

          In conclusione 

          Valutando la Performance operativa e l’Impatto del prodotto di un’azienda, gli investitori e gli stakeholder ottengono una visione più completa dei suoi contributi e delle sue problematiche di sostenibilità. Questo approccio apre le porte a un engagement efficace e garantisce che gli investimenti contribuiscano realmente al miglioramento del pianeta e della società. L’inclusione delle valutazioni di Doppia Materialità è un passo fondamentale nell’evoluzione delle valutazioni e degli standard di sostenibilità.

          Sustainability, Sustainable investing, nature

          Questo articolo è stato prodotto da Sustainable Market Strategies. Rize ETF Ltd non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia di alcun tipo, espressa o implicita, circa la completezza, l’accuratezza, l’affidabilità o l’idoneità delle informazioni contenute in questo articolo.

          Post correlati

          • 1
          • 2
          • 3

          Select Your Country

          United Kingdom
          Germany
          Italy
          Switzerland
          Austria
          Denmark
          Finland
          Ireland
          Luxembourg
          Netherlands
          Norway
          Spain
          Sweden

          Select Your Investor Type

          ======