Come Acquistare
          7 min. di lettura
          2024 food industry investment outlook

          La strada verso un’alimentazione sostenibile: l’outlook per il 2024

          Sustainable Future of Food

          Scritto da: Tom Barker, CAIA

          Pubblicato da: 26 January 2024

          Close

          Related

          Punti chiave

          La consapevolezza degli effetti sulla salute, le preoccupazioni per il clima e consumatori sempre più informati stanno determinando un cambiamento globale verso pratiche alimentari sostenibili.

          L'impatto ambientale e sanitario della produzione di carne è sem-pre più sotto i riflettori, e sta portando a un maggiore sostegno per le diete a base vegetale e a politiche che promuovono pratiche agricole sostenibili.

          I governi e le organizzazioni stanno seguendo l'esempio con so-stegni normativi e iniziative come l'accordo COP28 o il Green Deal dell'UE, creando un ambiente favorevole al cambiamento.

          Introduzione

          La transizione globale verso un futuro alimentare sostenibile ha continuato a guadagnare terreno nel 2023, con persone, aziende e governi che hanno abbracciato sempre più spesso pratiche ecosostenibili, tecnologie innovative e un approccio consapevole ai consumi, allo scopo di affrontare le problematiche ambientali e promuovere la sicurezza alimentare sul lungo termine. Esaminiamo insieme alcuni degli sviluppi più importanti avvenuti lo scorso anno e cosa il futuro ha in serbo per l’alimentazione sostenibile.

          L’attenzione alla salute trasforma la domanda nell’industria alimentare

          Il 2023 ha rivelato la drammatica influenza dei prodotti farmaceutici per la salute sulle scelte alimentari dei consumatori. Semaglutide (Ozempic, Wegovy) di Novo Nordisk e Tirzepatide (Mounjaro) di Eli Lilly1 hanno avuto un ruolo fondamentale. Evidenziando le conseguenze sulla salute di alcuni alimenti nella gestione del diabete e nella perdita di peso, hanno stimolato un notevole calo della domanda di prodotti alimentari non salutari. Questo cambiamento ha avuto un impatto sui prezzi delle azioni delle aziende alimentari e zootecniche tradizionali, in linea con il nostro approccio di investimento che esclude gli investimenti in tali realtà.

          COP28 ha lanciato importanti iniziative alimentare globali

          La COP28 ha segnato una svolta significativa per quanto riguarda i sistemi alimentari nell’ambito dell’azione per il clima. Tra i punti salienti figurano il Global Stocktake che riconosce il ruolo critico del cibo nella risposta al clima e il lancio dell’Alliance of Champions for Food Systems Transformation (ACF2) guidata da Paesi come Norvegia e Brasile. Queste iniziative hanno sottolineato l’urgenza di pratiche agricole sostenibili e di una produzione alimentare resiliente dal punto di vista climatico.

          La roadmap di cambiamento della FAO

          La tabella di marcia della FAO, presentata in occasione della COP28, è destinata a rivoluzionare i sistemi agroalimentari, con l’obiettivo di trasformarli in pozzi di assorbimento del carbonio entro il 2050. Concentrandosi su aree come l’allevamento e le pratiche colturali, il piano si allinea al limite di 1,5 gradi dell’Accordo di Parigi e mira a sradicare la fame nel mondo.3

          La serie Netflix “Sei ciò che mangi: gemelli a confronto” catalizza l’attenzione

          Il documentario di Netflix ” Sei ciò che mangi”, in uscita a gennaio 2024, mette in evidenza l’impatto significativo della dieta sulla salute e sull’ambiente. Con un esperimento su gemelli identici, il documentario dimostra in modo convincente come le diverse diete influenzino la salute fisica e mentale. Si prevede che questa serie amplificherà la consapevolezza dei consumatori negli Stati Uniti e nel mondo, incoraggiando un cambiamento verso scelte alimentari sostenibili. L’allineamento con la tabella di marcia della FAO simboleggia un momento chiave nel progresso verso sistemi alimentari sostenibili e orientati alla salute.4

          L’enorme impatto ambientale del cibo

          Per capire perché dobbiamo passare a un futuro alimentare sostenibile, è importante conoscere e comprendere le sfide che la nostra catena del valore alimentare, così come esiste oggi, deve affrontare.

          La visualizzazione seguente mostra una sintesi di alcuni dei principali impatti globali dell’alimentazione e dell’agric5:

            • La produzione alimentare è responsabile di oltre un quarto (26%) delle emissioni globali di gas serra
            • Metà della terra abitabile del mondo è utilizzata per l’agricoltura. Per terra abitabile si intende quella priva di ghiacci e deserti
            • Il 70% dei consumi globali di acqua dolce è utilizzato per l’agricoltura
            • Il 78% dell’eutrofizzazione globale degli oceani e delle acque dolci è causato dall’agricoltura. L’eutrofizzazione è l’inquinamento delle risorse idriche con acqua ricca di nutrienti.
            • Il 94% della biomassa di mammiferi non umani è costituito da bestiame. Ciò significa che il bestiame supera i mammiferi selvatici di 15 a 1.4. Questa quota sale al 97% se si considerano solo i mammiferi terrestri.
            • Il 71% della biomassa di uccelli è costituito da bestiame avicolo. Ciò significa che il bestiame avicolo supera gli uccelli selvatici di un fattore superiore a 3 a 1.5.

          The environmental impacts of food and agriculture

          Affrontare il tema di ciò che mangiamo e di come produciamo il nostro cibo ha un ruolo fondamentale nell’affrontare il cambiamento climatico, nel ridurre lo stress idrico e l’inquinamento, nel ripristinare territori come foreste o pascoli e nel proteggere la fauna selvatica mondiale.

          I benefici di ridurre il consumo di carne

          Come abbiamo visto in precedenza, la produzione di carne ha una serie di grandi impatti negativi sull’ambiente, sulla fauna selvatica e sulla nostra salute. Visto dall’altro lato, questo significa che i benefici della riduzione del consumo di carne sono notevoli. Ecco alcuni di questi benefici:

            • Meno terra per l’agricoltura e più biodiversità: L’uso della terra per l’agricoltura è il principale motore della perdita di biodiversità. Oggi, quasi la metà del territorio mondiale libero da ghiacci e deserti è utilizzato per l’agricoltura e la maggior parte di questo terreno è utilizzato dal bestiame. L’utilizzo totale del suolo globale per la produzione di carne e latticini ammonta a 37 milioni di chilometri quadrati,6 un’area grande quanto l’intero continente americano, dall’Alaska a nord a Capo Horn a sud.
            • Benefici per il clima mondiale: La riduzione del consumo globale di carne contribuirebbe anche ad affrontare il cambiamento climatico: ridurrebbe le emissioni dirette delle mandrie di bovini e il protossido di azoto del letame, ma anche le emissioni dovute alla deforestazione e al cambiamento di destinazione d’uso dei terreni
            • Meno resistenza agli antibiotici: La riduzione del consumo di carne nel mondo diminuirebbe l’uso di antibiotici negli allevamenti, una pratica che contribuisce all’aumento dei batteri resistenti agli antibiotici. Questa riduzione potrebbe preservare l’efficacia degli antibiotici esistenti e la salute delle persone in tutto il mondo.
            • Minor rischio di pandemie: Molte malattie infettive hanno origine in altri animali. Le condizioni di alta densità in molti impianti di produzione della carne creano ambienti ideali per la mutazione e la diffusione di agenti patogeni. La riduzione del consumo globale di carne ridurrebbe il rischio di malattie provocate da zoonosi e il rischio di incorrere in un’altra pandemia.

          Pensiamo che questo future sia possibile

          Se vogliamo affrontare seriamente il cambiamento climatico, dobbiamo ridurre le emissioni derivanti dalla produzione alimentare. Esistono diversi interventi per ridurre le emissioni, tra cui un’elevata resa delle colture grazie a una migliore genetica e gestione, la riduzione degli sprechi alimentari, l’adozione di diete che mantengano un peso sano, l’attuazione delle migliori pratiche agricole e il passaggio a diete ricche di vegetali.

          I venti di coda che spingono le aziende leader della transizione alimentare

          Il movimento globale verso pratiche alimentari sostenibili sta guadagnando slancio, sostenuto da una serie di iniziative legislative e politiche in tutto il mondo. Tra gli esempi principali ricordiamo:

          Legislazione e politiche dell’UE7

            • Sustainable Food Systems Framework: Nel contesto del Green Deal dell’UE e della Strategia Farm to Fork, una proposta per un framework dei sistemi alimentari sostenibili mira a garantire sistemi alimentari equi, salutari e rispettosi dell’ambiente.
            • Direttiva sulla Corporate Sustainability Due Diligence: Adottata nel 2022, questa direttiva impone la responsabilità delle aziende nelle catene di valore globali, inclusi i sistemi alimentari, per mitigare gli impatti negativi sui diritti umani e sull’ambiente.
            • Legislazione sui materiali a contatto con gli alimenti: L’UE prevede di rivedere questa legislazione per migliorare la sicurezza alimentare e incoraggiare soluzioni di imballaggio sostenibili.
            • Legislazione sul Benessere degli Animali: Con l’obiettivo di allinearsi alle più recenti scoperte scientifiche e alle aspettative dei cittadini, l’UE prevede di aggiornare le sue leggi sul benessere animale.
            • Regolamento sull’Uso Sostenibile dei Pesticidi: Questo regolamento stabilisce obiettivi vincolanti per ridurre l’uso e il rischio dei pesticidi chimici del 50% entro il 2030.
            • Regolamento sui Prodotti privi di Deforestazione: Mirando a materie prime ad alto rischio, questo regolamento mira a frenare la deforestazione legata a prodotti chiave come la soia e l’olio di palma.
            • Politica Agricola Comune (PAC): Concentrata sulla trasformazione dei sistemi alimentari dell’UE, la PAC include regole per le catene di approvvigionamento alimentare cooperative e pratiche commerciali eque.
            • Strategia europea del Suolo per il 2030: Affrontando il degrado del suolo, questa strategia persegue suoli sani e resilienti in tutta l’UE entro il 2050.

          Iniziative Globali e degli Stati Uniti8

            • COP28: La Dichiarazione degli Emirati Arabi Uniti sull’Agricoltura Sostenibile, Sistemi Alimentari Resilienti e Azione Climatica, firmata da oltre 130 paesi, sottolinea l’impegno globale per la trasformazione del sistema alimentare.
            • US Inflation Reduction Act 2022: Questa legge assegna finanziamenti significativi per pratiche agricole climate friendly e per la conservazione delle foreste.

          Driver Normativi nel Settore Alimentare9

            • Scienza Agricola: La regolamentazione degli OGM dell’UE differenzia tra editing genetico e modifica, con un approccio più morbido verso gli alimenti modificati geneticamente
            • Imballaggi Sostenibili: L’UE si concentra su materiali sostenibili per l’imballaggio alimentare, insieme a direttive per ridurre la plastica monouso
            • Agricoltura di Precisione: Varie regolamentazioni e iniziative dell’UE, degli Stati Uniti, dell’India e dell’Australia promuovono tecniche di agricoltura di precisione per minimizzare gli impatti ambientali
            • Alimenti a Base Vegetale e Biologici: Regolamenti della FDA statunitense, dell’UE e di agenzie di Singapore, Australia e Nuova Zelanda stanno facilitando la vendita commerciale di alimenti a base vegetale e cellulari
            • Sicurezza Alimentare e Test: Leggi come la Nuova Legge sulla Sicurezza Alimentare della Cina regolamentano alimenti a base vegetale e altri prodotti alimentari per garantire sicurezza e qualità

          Nel complesso, queste iniziative rappresentano un solido sistema di supporto per le aziende alimentari sostenibili, che promuove l’innovazione, la consapevolezza dei consumatori e le pratiche ecologiche nell’industria alimentare.

          References

          1

          Healthline, “Tirzepatide vs. Semaglutide: How Do These Medications Compare for Weight Loss?”, 2023. Disponibile su: https://www.healthline.com/health/tirzepatide-vs-semaglutide

          2

          The Global FoodBanking Network, “Reflections on COP28: A Breakthrough for Food System Transformation”, Dicembre 2023. Disponibile su: https://www.foodbanking.org/blogs/reflections-on-cop28-a-breakthrough-for-food-system-transformation/

          3

          Ibid.

          4

          Tudum, “Have the Twins from You Are What You Eat Stuck to Their Diets?”, Gennaio 2024. Disponibile su: https://www.netflix.com/tudum/articles/you-are-what-you-eat-twin-experiment-documentary

          5

          Our World In Data, Gennaio 2024

          6

          Our World In Data, 2022

          7

          European Commission, “Legislative framework for sustainable food systems”, 2023. Disponibile su: https://food.ec.europa.eu/horizontal-topics/farm-fork-strategy/legislative-framework_en

          8

          World Resources Institute, “Statement: 134 Countries Sign the Emirates Declaration on Sustainable Agriculture and Put Food High on the Climate Agenda at COP28”, Dicembre 2023. Disponibile su: https://www.wri.org/news/statement-134-countries-sign-emirates-declaration-sustainable-agriculture-and-put-food-high-0

          9

          EFSA, “GMO”. Disponibile su: https://www.efsa.europa.eu/en/topics/topic/gmo

          Post correlati

          • 1
          • 2
          • 3

          Select Your Country

          United Kingdom
          Germany
          Italy
          Switzerland
          Austria
          Denmark
          Finland
          Ireland
          Luxembourg
          Netherlands
          Norway
          Spain
          Sweden

          Select Your Investor Type

          ======